Osservatorio Futura nasce ufficialmente nel settembre 2020, ma è frutto di un lungo percorso e di una presa di coscienza circa il mondo dell’arte.

Ci piace il termine “Osservatorio” perché richiama il mondo astronomico (così come Futura, il nome dato alla missione che nel novembre 2014 ha portato Samanta Cristoforetti nello spazio) e a una posizione privilegiata di osservazione e ricerca.

Osservatorio Futura è centro di ricerca e spazio espositivo fluido

Partiamo dal digitale per creare una rete di rapporti reali, attraverso confronti costanti tra giovani “addetti ai lavori” – critici/curatori e artisti – mossi da fini e sentimenti comuni.

Ci poniamo l’obiettivo di indagare e approfondire in modo critico il lavoro dei giovani artisti, dei giovani spazi espositivi e nuove pratiche artistiche -presenti sul territorio nazionale- in un’ottica collaborativa e di continua ibridazione.

Unendo la critica militante alle potenzialità del web, in un continuo dialogo tra digitale e reale, gli approfondimenti sono in potenza progetti curatoriali traducibili nel mondo fisico o si configurano come spin-off digitali.

Le rubriche, frutto di collaborazioni basate su una stima reciproca, impreziosiscono l’Osservatorio con differenti visioni del contemporaneo.

Il progetto è in continua evoluzione.

Video: Space/Future, Yasmine Chiboub – video in esclusiva per Osservatorio Futura – courtesy of the artist